12 febbraio 2009

VOGLIO FAR SENTIRE LA MIA VOCE...

ho provato a farmi passare la rabbia, ma non passa e quindi:
GRIDO NO AD UNA LEGGE CHE VUOLE IMBAVAGLIARE IL TESTAMENTO BIOLOGICO.
GRIDO SI' ALLA LIBERTA' DI SCEGLIERE COME VIVERE E COME CONCLUDERE LA PROPRIA VITA.
Vorrei ci fosse un referendum per questa legge, è GIUSTO che ognuno di noi possa dire la sua.
Uomini al governo ascoltate anche NOI!!
sonia

7 commenti:

Gloria (gloxy) ha detto...

nn sai come son d'accordo con te..

Simona ha detto...

Grido anch'io insieme a te,
Simona

Arianna ha detto...

Sono pienamente d'accordo. E basta alle strumentalizzazioni da parte dei media intorno a tragedie di questo tipo. Un pò di rispetto per le famiglie coinvolte!!!
Ari

Giulia ha detto...

SI alla tutela dei cittadini non solo dei credenti!!

Tanto rispetto per la fede, e voglio parlare da credente
E da credente dico che lo stato deve fare una legge, ma non per me, credente (di legge io seguo quella di Dio qualunque cosa mi permetta di fare la legge dello stato, vedi aborto), ma provvedere a rendere liberi i cittadini quelli dello stato qual'è il nostro, laico..
Cmq tutta strumentalizzazione politica, voi credete davvero che stanno a preoccuparsi di quello che pensiamo?? ci stanno dando solo un altro argomento di cui discutere mentre il paese va a rotoli..

AuLore ha detto...

stella mia....ne ho parlato tantissimo sul mio blog!!!! sono sempre stata a favore della dignità nella morte....
ma si sa....chi sta in alto pensa solo a come portare acqua al suo mulino e chissenefrega della gente normale!!!!!

Roberta ha detto...

Credo che in questo paese NOI contiamo poco ma non smettiamo MAI di gridare e di farci sentire!!!!!

Roberta

Fulvia ha detto...

sono completamente d'accordo con te! e sono d'accordo con Giulia quando dice che è solo un'altro argomento per distrarci da cose che toccano ogni uno di noi e tutti i giorni! non ci dobbiamo permettere di intrometterci nelle questioni famigliari degli altri! ci vuole una legge che ci permetta di esprimere un diritto sacrosanto di decidere della nostra vita e morte! e nessuno si deve permettere di protestare sulle cose degli altri!
grande rispetto per la decisione della famiglia di Eluana che sarà stata sicuramente una decisione soffertissima. bisogna passarci per capire....